Vincenzina La Fata, Margherita Clesceri, Vincenza Spina

1947 – Vincenzina La Fata,  Margherita Clesceri, Vincenza Spina – Portella della Ginestra (PA)

 

Il primo maggio del 1947 alla Festa del lavoro nel pianoro tra Piana degli Albanesi, San Giuseppe Jato e San Cipirello arrivano contadini e lavoratori da tutta la provincia. C’è da festeggiare anche la vittoria delle sinistre, raccolte nel Blocco del Popolo, alle prime elezioni regionali siciliane del 20 aprile. Improvvisamente si scatena un inferno: un commando comincia a sparare sulla folla dalle montagne. Le fonti ufficiali raccontano di 11 morti e 27 feriti. Le vittime però sono molte di più. Solo quattro mesi più tardi si viene a sapere che a sparare materialmente sono stati gli uomini del bandito Salvatore Giuliano. Tra le vittime ci sono anche Margherita Clesceri, madre di sei figli e incinta, la piccola Vincenzina La Fata di appena 8 anni e Vincenza Spina.