Salvatora Tieni

1991 – Salvatora Tieni – Torre Santa Susanna (BR)

Salvatora Tieni è la madre di Romolo e Cosima Guerriero. Nel corso di una faida per alcuni possedimenti agricoli a Torre Santa Susanna tra i Bruno e i Persano, Romolo, autista di Cosimo Persano, scompare, vittima di lupara bianca. Salvatora e Nicola, suo marito, decidono di testimoniare contro i fratelli Bruno, ritenendoli responsabili della morte del figlio. Scompaiono anche loro l’11 agosto. I loro corpi non sono mai stati trovati.

Cosima, loro figlia, diventa testimone di giustizia, entrando nella protezione testimoni. È grazie a lei se sono stati condannati gli assassini dei suoi genitori. Solo nel 1990 nel Comune di Torre Santa Susanna nove persone erano scomparse, vittime di lupara bianca.