Palma Scamardella

1994 – Palma Scamardella – Napoli

Si muore anche al posto di qualcun altro. Questo è il caso di Palma Scamardella, 35enne, madre di una bimba di 15 mesi, uccisa il 12 dicembre al posto dello zio, suo vicino di casa, sulle scale esterne della propria abitazione. Coperta dai rami di un albero, viene scambiata per lui, Domenico Fusco, detto Mimì uocchie ‘e brillante, membro di rilievo del clan camorristico di Giorgio Lago, contrastato, nella lotta alla supremazia sul territorio di Pianura, dal clan rivale di Giuseppe Contino. Palma viene immediatamente soccorsa, ma muore prima di arrivare in ospedale.