Maria Rosa Bellocco

1977 – Maria Rosa Bellocco – Rosarno (RC)

La regola della ‘ndrangheta prevede che a custodire l’onore della famiglia debbano essere gli uomini, costi quel che costi. Anche se il prezzo da pagare è la morte della propria compagna, della propria madre o sorella. È un prezzo che, soprattutto nella Piana di Gioia Tauro, è stato pagato più e più volte. Sono morti così Mario Alessio Conte, Maria Rosa Bellocco e il loro figlioletto Francesco Antonio Conte, di appena nove anni. Secondo la ricostruzione dei magistrati, toccava al marito lavare col sangue l’infedeltà della moglie, lui si è rifiutato di farlo, e per questo l’intera famiglia è stata sterminata il 1° settembre 1977.

Nelle indagini sono stati coinvolti il padre della donna, Michele Bellocco, insieme ai figli Pietro, Bernardo e Antonio. Solo quest’ultimo sarà condannato.  Le successive rivelazioni del pentito Pino Scriva porteranno in cella Giuseppe, Umberto e Carmelo Bellocco, cugini della “disonorata”.