Emanuela Setti Carraro

1982 – Emanuela Setti Carraro – Palermo

Emanuela muore perché è la moglie del prefetto Carlo Alberto Dalla Chiesa. Alle 21,15 di venerdì 3 settembre una raffica kalashnikov colpisce l’auto sulla quale viaggiano Emanuela e Dalla Chiesa. Emanuela è la prima ad essere colpita. Il sicario, per assicurarsi della loro morte, scende dalla motocicletta e spara per finire il lavoro iniziato. Quest’ultimo particolare contribuisce a smentire la falsa credenza secondo cui, per il codice d’onore, “le donne e i bambini non si toccano”. I loro corpi crivellati dai proiettili vengono rinvenuti abbracciati nel vano tentativo del prefetto di proteggere la moglie.